La Crittografia per la tutela della privacy online

Gli ultimi studi  confermano una crescita costante della popolazione mondiale online e all’aumentare della banda larga, crescono di pari passo i servizi connessi alla compravendita online con una conseguente problematica relativa alla gestione dei dati degli iscritti a siti di e-commerce, community, servizi
online e social network. Esistono sistemi tradizionali di protezione della privacy a livello locale e a livello online, c’è chi elimina i files riservati cancellandoli dal PC, c’è chi li trasferisce su memorie esterne quali pennine criptate, c’è chi utilizza dei software di protezione dati.Crittografia In realtà questi sistemi sono poco efficaci in quanto hanno tutti lo stesso punto debole, quando nascondono o eliminano o cancellano  i file in realtà nascondono o eliminano o cancellano solo le copie visibili dei file su cui lavoriamo. Questi sistemi non eliminano i file temporanei, le cronologie, i collegamenti ovvero quelle copie dei file che il computer crea continuamente e che salva in automatico senza che noi li vediamo, nascondendo il tutto negli hard disk, nel sistema operativo o nei programmi. A dispetto del nome questi file non sono per niente temporanei ma vengono conservati per anni all’interno del computer. Sono come dei file fantasma che rimangono nascosti per anni nelle memorie del computer, mantenendo traccia delle nostre navigazioni in internet, dei file che gestiamo o scarichiamo. Tutti questi dati che pensiamo di aver eliminato restano a disposizione di un qualsiasi software di recupero dati pronti per essere scovati.  Per evitare la diffusione dei nostri dati sensibili a tutela della nostra privacy possiamo decidere di dotarci di strumenti crittografici quali pendrive che si sostituiscono per intero al sistema operativo, facendo in modo che il computer non riesca a immagazzinare alcun file o copie di esso. Oltre alle pennette crittografiche ci sono altri strumenti che limitano interferenze e controlli:

1. Email Privacy – Nel caso si abbia la necessità di inviare email  Pretty Good Privacy (PGP) è un programma che permette di utilizzare autenticazione e privacy crittografica. Uno dei più usati al mondo. Una versione web based affine al sistema PGP è Hushmail. Queste due applicazioni se usate correttamente offrono comunicazioni sicure.

2. File Privacy –Nel caso si abbia la necessità di proteggere file  il programma maggiormente conosciuto è TrueCrypt, si possono proteggere cartelle complete ed anche intere unità. BoxCryptor è un’altra applicazione  che facilita la crittografia dei files salvati nella “cloud”, è  compatibile con Android e iOS. Se questi strumenti applicano la crittografia offline, per una protezione a livello online che offrono backup e sincronizzazione ci sono SpiderOak e Wuala.

3. Privacy su comunicazione voce – Le intercettazioni audio sono sempre più diffuse, dal creatore di PGP di sopra, Zfone è un programma di telefonia VoIP sicuro, utilizza il protocollo ZRTP che permette di effettuare telefonate sicure online. Altro sistema con protocollo ZRTP è Jitsi che offre sicure video chiamate, così come sicure conferenze, chat e condivisione desktop. A causa di problemi di sicurezza e di intercettazioni legittime si consiglia di utilizzare questa applicazione al posto di Skype. Per dispositivi mobili sempre con ZRTP, RedPhone consente comunicazioni crittografate su Android.

4. Chat Privacy – Per sessioni chat o di messaggistica istantanea abbiamo Cryptocat che non è soggetto a sorveglianza commerciale o di governo. Altro simile esistente da molto è Off-the-record Messaging (OTR) che offre chiavi private per comunicazione autentiche e segrete. E’ anche disponibile come plugin Pidgin.

5. Traffic Privacy – Importante è la tutela della privacy su informazioni geografiche. Con le reti VPN possiamo navigare iin anonimo mascherando gli indirizzi IP. Una lunga lista di VPN si può trovare all’indirizzo http://en.cship.org/wiki/VPN. Ci sono sia gratuite che a pagamento. Infine si ricorda il progetto TOR più volte segnalato per navigare sicuri via internet.

Impostazioni privacy