Matia Bazar, tutta la verità sull’addio di Carlo Marrale: i motivi sono davvero terribili

Matia Bazar, tutta la verità sull’addio del famoso Carlo Marrale: i motivi sono sorprendenti, ecco cosa è successo con la band

Una delle band che hanno fatto la storia della musica italiana divenendo punto di riferimento di generazioni anche attuali è stata proprio quella dei famosi Matia Bazar. Nel corso della loro formazione, nata a Genova, hanno subito vari cambiamenti, lutti, discussioni e addii sofferti. Uno di questi è stato proprio quello di Carlo Marrale: ma come mai l’uomo ha deciso di abbandonare una formazione così importante? Ecco il vero motivo che si cela dietro la sua scelta.

Matia Bazar verità addio carlo marrale
La verità sull’addio di Carlo Marrale – Terzoanello.it

Il gruppo dei Matia Bazar si è formato nel 1975 proprio da Carlo Marrale, Piero Cassano, Aldo Stellita (basso e cori) e Antonella Ruggiero (voce) a cui in un secondo momento si è aggiunta la voce di Giancarlo Golzi. Il debutto per i Matia Bazar è avvenuto con il disco Stasera… che sera!, seguito da Per un’ora d’amore, che ha permesso alla formazione di avere un discreto successo nel mondo musicale di quell’epoca.

Il vero successo dei Matia Bazar è esploso nel 1983 con Vacanze Romane, brano che ha permesso alla band di ottenere diversi premi e riconoscimenti e, in particolare è stato anche premiato dalla critica. Nel 1990 la cantante Antonella Ruggiero ha lasciato la band ed è stata sostituita da Laura Valente, con cui si è data una vera svolta “rock” alla classica produzione musicale.

Uno degli aneddoti che ha colpito particolarmente il pubblico è stato davvero simpatico: durante un loro tour in Russia, sarebbe stato fornito loro come accompagnatore l’allora funzionario del KGB Vladimir Putin divenuto dopo poco Presidente. 

Carlo Marrale, l’addio ai Matia Bazar: ecco il vero motivo

Nonostante il successo della band che ha fatto la storia della musicale italiana, purtroppo dopo la morte di Aldo Stellitta, membro storico e fondatore del gruppo, pian piano è venuta meno la formazione ed è stato tutto in discesa. Un altro membro fondatore che ha deciso di abbandonare quello che lui aveva formato è stato proprio Carlo Marrale: ecco la vera motivazione.

Matia Bazar verità
Matia Bazar dramma impossibile da affrontare, un addio di Carlo Marrale- credit ansa- terzoanello.com

Correva l’anno 1993, quando Carlo Marrale, per seguire la carriera da solista, decise di abbandonare la carriera all’interno del gruppo da lui stesso formato, I Matia Bazar.

Il motivo, però, che si cela nella sua scelta non è solo il medesimo ma anche e soprattutto per l’addio di Antonella Ruggero. La verità è che Marrale voleva essere la voce principale del gruppo, ed era contrario ad una nuova voce femminile e quindi l’arrivo di Laura Valente non lo vide assolutamente di buon occhio. 

A conclusione, nessun membro fondatore della band oggi ne fa parte.

Impostazioni privacy