Schumacher mette la seconda ma è ancora lontano dalla guarigione

Continua il rimbalzo di voci sulle condizioni di Michael Schumacher dal quinto piano dell’ospedale di Grenoble alle pagine dei giornali.

L’ultima indiscrezione che riporta oggi la Gazzetta dello Sport, Micheal respira da solo, Schumacher mette la seconda? La smentita della famiglia arriva subito.

Dopo essersi barricati nel silenzio stampa su questa vicenda, la famiglia ha voluto comunicare al mondo, tramite la portavoce ufficiale del tedesco Sabine Kehm, ha voluto chiarire le condizioni di salute sul Schumi. La portavoce dice che la moglie Corinne gli sussurra tutti i giorni all’orecchio, il suo amico e presidente della federazione Jean Todt, lo viene a trovare spesso parlandogli in inglese come i vecchi tempi, mentre l’altro suo amico di sempre Ross Brawn, gli fa ascoltare le vecchie registrazioni che avvenivano dal muretto dei box alla macchina.

Schumacher mette la seconda

Continua Sabine, le condizioni di Micheal sono stabili, ma sempre gravi, e la fase di risveglio dal coma indotto sta procedendo come deciso. Puntualizza ancora la sua portavoce, che qualsiasi informazione che riportano i giornali e fonti esterne non sono da prendere alla lettera, almeno che queste non sono notizie prese da comunicati ufficiali da parte sua e dello staff dell’ospedale.

Tutti noi attendiamo con trepidazione qualche comunicato ufficiale per sapere le condizioni del Kaiser.

Schumacher mette la seconda ma è ancora lontano dalla guarigione: FORZA MICHEAL.

 

Impostazioni privacy